Programmatori Esperti

Come sono visti nel mondo del lavoro i social network? Nella maggior parte dei casi come una perdita di tempo, speso girovagando sul web alla ricerca della notizia del giorno. Eppure è tutto tranne che tempo sprecato quello speso in Facebook Workplace, il “social network” per aziende di cui già si dice un gran bene. Lì dove altri arrancano infatti, almeno a penetrare in aziende di più basso profilo, Facebook ha l’arma giusta per “sfondare”. In fondo chi non ha già un account sul social network di Zuckerberg?

Facebook Workplace: un ottimo servizio deriva da un basso costo

Nella maggior parte delle aziende moderne, sembra strano, ma c’è una mancanza di comunicazione, che viene a manifestarsi già tra vicini di scrivania. Come fare a debellare questo male, così come alcune inutili riunioni? Facile se si ha un social network ha disposizione. Proprio a questo punta Zuckerberg ed il team che ha definitivamente avviato da qualche giorno, prima era disponibile in versione beta solo per alcune aziende, Facebook Workplace.

Commentare, caricare video, partecipare a videoconferenze, condividere file e tante altre azioni sono racchiuse all’interno del proprio “Workplace”. Una sorta di Facebook limitato ai dipendenti di una determinata azienda. In questo modo si rende davvero più smart e più veloce la comunicazione tra le varie risorse aziendali. Tutto questo ha un costo?

Ebbene si, d’altronde un servizio di questo livello non potrebbe non esserlo. Si possono pagare da 3 dollari per utente, se l’azienda ha meno di 1.000 dipendenti, ad 1 solo dollaro ad utente per aziende che superano la soglia dei 10.000 dipendenti. La spesa dunque potrebbe essere irrisoria come abbastanza importante, ma evita anche di dover utilizzare tanti altri strumenti che comunque andrebbero pagati e diverse ore di formazione, perchè come abbiamo già scritto, chi che al giorno d’oggi non ha un account su Facebook?!